Home » Sezione In evidenza

Indice

Articoli recenti

Il silenzio mentale

21 maggio 2012 Inserito in In evidenza, Vari

Per quanto possa sembrare incredibile, essere in uno stato di silenzio mentale risulta alquanto difficile al giorno d’oggi. La mente è continuamente bombardata da tanti pensieri che raramente danno una tregua. Pensieri che proiettano verso il futuro e pensieri che fanno rimanere attaccati al passato, pensieri difficilmente connessi con il presente.
Ma quello che è peggio è che questo continuo pensare consuma tanta energia al punto che uno si può sentire davvero esaurito anche senza aver fatto nulla. Specialmente nei momenti più difficili, i pensieri diventano più pressanti e non permettono effettivamente di vedere chiaramente una soluzione al problema in cui ci si trova coinvolti.
È stato fatto un mito del “pensiero” (Cogito ergo sum), perché esso è apparso come una grande conquista dell’umanità in quanto si può dire che abbia differenziato gli esseri umani rispetto al resto delle creature terrestri. In realtà, tutte le grandi scoperte non sono state fatte tramite il “pensiero-ragionamento”, ma tramite un “pensiero-illuminato”. ossa derivato da una fonte di ispirazione universale che Carl Jung chiamava inconscio collettivo, e che in sanscrito è chiamato Paramchaitanya.
Facciamo l’esempio di alcuni grandi scienziati, come Einstein, che hanno spontaneamente testimoniato come la soluzione a certi problemi sia arrivata loro in un momento in cui la loro attività mentale di speculazione si era placata, in un momento in cui erano “arresi” e liberi di ricevere la corretta informazione dall’Infinito (quello che abbiamo chiamato inconscio collettivo)

Continua a leggere »

Addio al mal di schiena

24 aprile 2012 Inserito in In evidenza, Testimonianze

Uno dei disturbi più comunemente diffusi è il mal di schiena. Per quanto non sia una malattia, può essere fonte di forte disagio. Le cause di questo disturbo possono essere variabili, alcune sono fisiche, ma la maggior parte sono ignote.

Mal di schienaEsistono molte terapie efficaci che permettono il recupero da deviazioni posturali (come Pilates, Feldenkrais, il metodo Alexander, ecc), ma fra tutte è interessante l’approccio del Feldenkrais che è stato propriamente chiamato “Conoscersi attraverso il movimento”. In pratica quello che succede (secondo Feldenkrais che aveva osservato per tanto tempo i comportamenti e i movimenti delle persone, soprattutto dei bambini) è che noi adottiamo delle attitudini e dei movimenti scorretti  che con il tempo tendono a creare dei punti di contrazione nel nostro corpo, i quali a loro volta vanno a causare le deviazioni posturali e, in molti casi, dolori permanenti (per approfondimenti Conoscersi è guarire di Steven Shafarman).

Questo approccio è interessante perché ricalca quanto abbiamo osservato finora riguardo i chakra, ovvero che i problemi fisici e le malattie non sono altro che il frutto di un malfunzionamento dei nostri chakra, diciamo l’ultimo stadio del blocco ai chakra. Quando noi adottiamo delle attitudini (e abitudini) scorrette verso noi stessi (lato sinistro) e/o verso il mondo (lato destro) allora andiamo ad influenzare negativamente il lavoro dei nostri chakra. Quando il nostro chakra si blocca (ricordando che a livello fisico esso si manifesta nel sistema nervoso), si creano dei punti di contrazione che possono sfogare in dolore (il dolore non è nient’altro che un segnale del sistema nervoso che ci indica che qualcosa non va).

Allo stesso modo, se ragioniamo a ritroso, è facile rendersi conto che nel momento in cui i nostri chakra vengono curati, essi si rilassano e si aprono; allora il nostro sistema nervoso verrà alleggerito dal suo carico e  non potrà più esserci nessun dolore.

Ma c’è di più.

Continua a leggere »

Un po’ di terminologia Yoga

21 maggio 2010 Inserito in Chakra, In evidenza

Abbiamo visto che il benessere del nostro biosistema dipende dal corretto funzionamento dei microsistemi di cui esso è composto. 
Un microsistema è dato non solo da elementi fisici funzionali (quali organi, plessi nervosi, sistemi linfatici, etc.), ma anche dal suo aspetto emozionale e spirituale: tutti questi aspetti collaborano per il corretto funzionamento dei microsistemi. Consideriamo che se abbiamo qualche problema fisico, sicuramente anche il nostro stato emotivo ne sarà influenzato e viceversa se siamo emotivamente indisposti è molto probabile che fisicamente accuseremo un disagio.
Ora vediamo che la conoscenza interiore di noi stessi era stata investigata dagli yogi prima ancora che esistesse la medicina moderna e la psicologia ed aveva portato alla individuazione di tali microsistemi tramite una profonda introspezione. In lingua sanscrita, questi “microsistemi” sono stati chiamati chakra. La traduzione corretta del termine chakra è ruota, ovvero ruota di energia.
Continua a leggere »

Yoga: scienza antica, virtù moderna

26 aprile 2010 Inserito in In evidenza, Vari
Shri Mataji Nirmala Devi
Shri Mataji Nirmala Devi

Lo Yoga è un’antica filosofia originaria dell’India che si avvale di una tradizione tramandata da millenni e di trattazioni di alto valore spirituale (come gli antichi Veda o gli Yoga Sutra di Patanjali).

Eppure, per quanto sia antica, essa si basa su contenuti sempre attuali, perché sono precipui dell’essere umano. Essi definiscono la qualità intrinseca di ogni essere umano, come essa si sviluppa e come può essere migliorata fino a raggiungere i livelli più alti della propria evoluzione.

Nella storia vari maestri illuminati si sono adoprati a passare questi insegnamenti ai propri discepoli (di solito molto pochi), nella speranza che essi potessero ascendere e ottenere la propria realizzazione spirituale. Il percorso che questi discepoli dovevano affrontare era generalmente molto arduo e non tutti riuscivano ad arrivare alla meta.
Continua a leggere »